Oggi è ...
Grazie a tutti...
abbiamo appena raggiunto
1.790.000 visite

Una serata con Davide Van De Sfroos

Tra racconto, immagine e musica

di Silvia Valenti - 31 ottobre 2013
2175

Ragazzi seduti su una panchina, a bordo lago. Davide Van De Sfroos, nella veste del cantastorie, accanto a loro per raccontare. È il suo mestiere raccontare, il suo bisogno, il suo dovere. “Sui giovani non possiamo scaricare le responsabilità del futuro – dice – ma dar loro la memoria del passato”.  Una scenografia essenziale, in un gremito Teatro Serassi di Villa d'Almè, in provincia di Bergamo, per una serata di immagini, dialogo e musica, nell'ambito della rassegna promossa dalle Acli Molte fedi sotto lo stesso cielo. Pensieri e parole per raccontare l'esperienza della memoria, della narrazione, di un futuro che può essere migliore se non perdiamo le nostre radici.


Davide Van De Sfroos - © Silvia Valenti
“Lo dico sempre – sottolinea Van De Sfroos, all’anagrafe Davide Bernasconi – la memoria non è qualcosa che sa di naftalina, è come la nostra spina dorsale. Una colonna vertebrale non la puoi abbandonare solo perché sei cresciuto, farà sempre parte di te. Se te la dimentichi, vorrà dire che non potrai più reggerti in piedi”.


Van De Sfroos e Giorgio Gandola - © Silvia Valenti
Un dialogo intenso, fatto di momenti di riflessione intervallati da canzoni e proiezioni di spezzoni tratti dal film documentario di Bernasconi Terra e Acqua. “Il peso che vorremo dare all’importanza della memoria credo che potrà determinare l’intero nostro futuro – spiega l’autore – perché noi proveniamo dal passato e nel passato abbiamo attraversato epoche e crisi, anche peggiori di questa. Con la memoria dalla nostra parte potremo evitare strade pericolose, capire e seguire gli insegnamenti della storia stessa e riparare anche i danni causati”.

Nella nostra videointervista (qui sotto) vi riproponiamo parte dei brani ascoltati durante la serata, dei video proiettati, parliamo della presenza del dialetto a Sanremo e della valorizzazione della cultura italiana

 


Dialoghi e musica con Davide Van De Sfroos
1
L'autore

Silvia Valenti

Silvia Valenti è nata a Bergamo nel 1984.
Laureata in Comunicazione Politica e Sociale presso la facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Milano, è giornalista professionista dal 2012.
E’ corrispondente per Repubblica TV, coordinatrice di Benessere.com Tv e direttrice della rivista BMag Bergamo Magazine e del giornale online Fratelli d'Arte Magazine.
Nel 2013 ha collaborato all'organizzazione del “Concerto di Primavera”, evento musicale di beneficenza con 10 grandi interpreti della canzone italiana, che ha visto al Teatro Donizetti di Bergamo il gemellaggio tra la banda dell’Accademia della Guardia di Finanza e la Sanremo Festival Orchestra.
Dal 2010 al 2012 è stata giornalista, reporter e conduttrice presso l’emittente televisiva locale Videobergamo.
Dal 2011 al 2012 ha collaborato come freelance per il mensile economico finanziario Credit Magazine.
Nel 2010 ha lavorato come addetta stampa e organizzatrice di eventi per Legambiente Bergamo Onlus.
Dal 2007 al 2010 ha collaborato con la rivista di approfondimento culturale Dedalus.
E’ appassionata di fotografia, letteratura e nuove tecnologie.
Cerca
Musica - Ultime news...
25 nov 2019 | 1504
11 mar 2019 | 1849
19 feb 2019 | 2341
17 feb 2019 | 2028
16 feb 2019 | 1976
12 feb 2019 | 1612
9 feb 2019 | 1636
9 feb 2019 | 2260
8 feb 2019 | 1769
7 feb 2019 | 1556
6 feb 2019 | 2967
6 feb 2019 | 1702

Musica

Visualizza tutti gli articoli
Fratelli d'Arte Magazine - Testata giornalistica registrata - Reg. Trib. di L'Aquila n. 4/13
Direttore responsabile Silvia Valenti - Contatti: redazione@fratellidartemagazine.it 
© 2013 Fratelli d'Arte Associazione Nazionale - Tutti i diritti sono riservati - Realizzato da oasiWEB