Oggi è ...
Grazie a tutti...
abbiamo appena raggiunto
1.680.000 visite

Il crowdfunding: la frontiera della produzione musicale

Il nuovo album di Rigo “Truth & Lies” grazie al contributo dei fan

di Redazione - 30 luglio 2014
1371

A dieci mesi di distanza dalla pubblicazione di Angeli e Demoni, che ha raccolto grandi apprezzamenti da parte di pubblico e critica, Antonio “Rigo” Righetti, tenendo fede alla sua anima di artista in continuo movimento, è tornato in pista con il nuovo progetto Truth & Lies, disco per il quale sono pronte già dieci canzoni nuove di zecca, e che sta nascendo grazie al sostegno del crowdfunding attraverso Musicraiser. Il crowdfunding è una raccolta di fondi per finanziare avventure creative e musicali. Hai 60 giorni di tempo e un obbiettivo economico, nel caso di Rigo 5000€ che puoi raccogliere chiedendo ai tuoi raisers di partecipare in diversi modi, ci sono varie opzioni a partire da 8 € fino a 1000€. Con 15 € puoi ricevere la tua copia del cd personalizzata e avere il tuo nome nel libretto del cd. 

 

Ecco perchè funziona
"Mi piace provare e dimostrare che la musica è più forte della crisi e che trova sempre nuovi modi per essere realizzata - dichiara Rigo - Credo che l'esperienza dal crowdfunding abbatta delle barriere fittizie tra chi ascolta e chi fa la musica, l'idea è di poter dare una risposta vera ai ragazzi giovani che vogliono tentare una strada realizzativa. Il mio movimento di crowdfunding sta andando avanti in modo sorprendente. Siamo al 30% della somma e ci avviciniamo ai venti giorni di campagna. L’obbiettivo è vicino e tutti i giorni mi sorprendo di quanto la gente abbia a cuore la mia musica, e voglia ascoltare queste nuove canzone. Tutto questo mi rende motivato ed appassionato".
"Il crowdfunding funziona così - spiega Antonio Righetti - se raggiungo la somma in 60 giorni, o al limite la supero, tutto bene, se no i raisers (così sono definiti quelli che partecipano) si vedranno tornare indietro i soldi. Musicraiser trattiene un 15% della cifra per tasse e spese. I soldi sono volti a finanziare le registrazioni e la realizzazione del master del mio cd e lavorare con un minino di fondi alla promozione dello stesso, perchè uno dei problemi fondamentali del fare musica è la difficoltà di far arrivare la notizia stessa dell’uscita dell’album" prosegue l'artista.

 

Chi è Antonio Righetti 
Antonio "Rigo" Righetti (Modena, 1964), bassista rock e cantante italiano, muove i suoi primi passi nel mondo della musica nei primi anni ottanta, nel cuore della pianura padana. La città di Modena, con i suoi ritmi provinciali e le realtà invidiate in tutto il mondo, è stato una culla per un movimento musicale importantissimo che ha preso le mosse dal beat dei fratelli maggiori per diventare realtà nazionale. Grandi concerti immancabili in quegli anni (i Clash in Piazza Maggiore a Bologna, Bruce Springsteen a Zurigo, i Weather Report con Jaco Pastorius, i Talking Heads  e tutta la scena punk e new wave) fanno da miccia per accendere il falò di una passione che è in continuo  rinnovamento. Rigo dapprima suona con vari gruppi locali, dai new romantic ai rockabilly, dal jazz-rock al punk rock, tutto entra a far parte dell'evoluzione del nostro. Nel 1984 entra nei Rocking Chairs, coi quali registra quattro album distribuiti dalla Emi, due dei quali vengono realizzati rispettivamente a New York e a Nashville e licenziati in Germania, Olanda e Giappone.

Finita l'esperienza dei Rocking Chairs, Rigo, sempre con Robby Pellati, (batterista e inseparabile compagno d'avventura, ad oggi per ventitre' anni insieme) suona sia in studio che live con i Gang, consolidata band a metà tra l'urgenza sociale dei Clash e la canzone d'autore italiana. Nell'autunno del novantaquattro viene chiamato da Luciano Ligabue per sostituire il bassista dei suo gruppo in una data a Essen in Germania. Luciano gli affida la formazione del suo nuovo gruppo, Rigo coinvolge Robby Pellati alla batteria e gli altri membri che lavoreranno con Luciano sia in studio che live fino al 2007. Gli anni con Luciano sono fitti di incontri molto importanti e stimolanti, da Fabrizio Barbacci, che produce Buon Compleanno Elvis, la colonna sonora di Radio Freccia (registrata ai Southern Tracks di Atlanta) fino a Fuori come Va, l'esperienza del Pavarotti and Friends, i vari live a San Siro e all'Olimpico, i tour teatrali, il concerto del Campo Volo e i concerti della tourneè ELLESETTE. Nei primi anni del nuovo millennio, parallelamente all'attività con Luciano Ligabue, Righetti inizia a lavorare su un proprio album. Il risultato è Songs from a room volume 1, minicd in inglese di 5 tracce (4 inediti più una cover) che vede la luce nel 2005, dal sound tipico del blues americano. Nell'album Righetti oltre a cantare e a suonare il basso incide anche alcune parti di chitarra. Nel 2007 Righetti ha iniziato la produzione del suo secondo lavoro da solista[4], mixato ai Sonic Ranch Studios di El Paso, Texas, da Fabrizio Simoncioni e uscito nel 2009 con il titolo Smiles & Troubles per Irma Records. A settembre del 2009 partecipa con una sua cover di 29 settembre alle celebrazioni del famoso brano di Battisti Mogol a Modena in Piazza Grande. Nel novembre successivo al Premio Ciampi vince il riconoscimento intitolato a Stefano Ronzani con una sua versione di È Natale il 24, esibendosi al Teatro Goldoni in una delle prime occasioni nelle quali si cimenta con l'italiano. Nel novembre 2010 Rigo inizia le registrazioni per il suo terzo cd solista, più "bass-oriented", dal titolo provvisorio di Profondo Basso. Il cd vedrà Rigo esprimersi più con la musica strumentale, scritta da Rigo in questi anni. Nel 2010 Antonio raccoglie l'invito della Congregazione di San Geminiano e accetta la sfida di scrivere su commissione un brano dedicato al patrono della sua città, San Geminiano appunto; il brano viene pubblicato su minicd dall'etichetta Videoradio con il titolo San Geminiano 2010. Il 19 febbraio 2011 pubblica il suo primo libro, dal titolo Autoscatto in 4/4, per l'editore Damster; in allegato un CD live con 60 minuti di musica live registrata il 2 luglio del 2010. Il libro è una scatola ad incastro tra le parti autobiografiche e alcuni dei personaggi musicali che hanno segnato lo sviluppo della storia di Rigo, tra questi Joe Strummer, Bob Dylan, Tom Waits. Il terzo CD, Profondo Basso, esce il 28 giugno 2011 ed è una collezione di brani strumentali composti interamente da Antonio con l'intento di creare una musica cinematica e bassocentrica. Nel marzo 2012 Rigo, insieme ad Andrea Lepori, lancia la Rigo Records, etichetta discografica volta alla pubblicazione di musica di qualità che pubblica il nuovo lavoro, in italiano per la prima volta, Solo, cinque canzoni prodotte e registrate da Rigo con Robby Pellati. 10 ottobre 2013 è la data scelta per pubblicare il cd Angeli e Demoni, 13 canzoni frutto della collaborazione di Rigo con l'autrice di testi Sara D, un disco che racconta un mondo di contrasti tra scelte quotidiane eppure fondamentali, tra generosità e meschinità. Gli Angeli e i Demoni del titolo sono anche un forte riferimento alle personalità rivoluzionarie di Johnny Cash, Bob Dylan, Elvis A.Presley e tutti quelli che hanno abbattuto a spallate muri fittizi.

 

Vuoi farne parte? Per tutte le informazioni clicca qui


Rigo - The beauty
1
Cerca
Musica - Ultime news...
11 mar 2019 | 284
19 feb 2019 | 347
17 feb 2019 | 296
16 feb 2019 | 248
12 feb 2019 | 222
9 feb 2019 | 214
9 feb 2019 | 353
8 feb 2019 | 264
7 feb 2019 | 269
6 feb 2019 | 339
6 feb 2019 | 308
5 feb 2019 | 207

Musica

Visualizza tutti gli articoli
Fratelli d'Arte Magazine - Testata giornalistica registrata - Reg. Trib. di L'Aquila n. 4/13
Direttore responsabile Silvia Valenti - Contatti: redazione@fratellidartemagazine.it 
© 2013 Fratelli d'Arte Associazione Nazionale - Tutti i diritti sono riservati - Realizzato da oasiWEB