Oggi è ...
Grazie a tutti...
abbiamo appena raggiunto
1.790.000 visite

Color Fest

La Calabria si tinge di musica, arte e divertimento

di Nadia Macrì - 14 agosto 2014
2057

In questi giorni grigi e freddi, spesso sono i tanti Festival sparsi per la penisola a colorare di musica e di arte l’estate 2014. Così è accaduto in Calabria, con il Color Fest, il festival del circuito indipendente che ha raccolto quasi 2000 persone nella splendida cornice del Parco Mitoio di Lamezia Terme.

 

Musica, arte, fotografia
Due giornate ricche di musica dal vivo con 6 band sul palco (tra cui Perturbazione, Marlene Kuntz, Marta sui Tubi e Brunori Sas) e diversi dj set che riscaldavano il pubblico e permettevano il cambio palco... fra i diversi nomi Fabio Nirta che ha fatto muovere anche i sassi!
Ma non solo musica... nei festival si concentra spesso l’arte locale in tutte le sue forme. Grande successo e approvazione ha avuto infatti l’artista Egidio Iovene e i fumettisti di Popper-Fanzine, la rivista a fumetti che parla di musica e cinema. Oltre al poster speciale per l’evento, hanno creato anche i fumetti dei 4 ospiti principali e Cristiano dei Marlene Kuntz si è letteralmente arrampicato per immortalarsi accanto alla gigantografia con il suo fumetto.
Grande approvazione anche dai Perturbazione di cui Tommaso Cerasuolo, voce della band, è anche un disegnatore e animatore, ha diretto infatti Un anno in più e Animalia e inoltre si è occupato della produzione del videoclip di Agosto.
La Calabria però è spesso sinonimo anche di peperoncino, e su questa piccante forza il brand Terramarique realizza la sua linea creativa e ha presentato in occasione del Color le sue ultime novità.
Spazio anche all’arte fotografica grazie alla simpatica iniziativa #faccedacolor che ha coinvolto tutti i partecipanti al Festival e poi gli scatti d’autore resi possibili grazie ai tanti accrediti concessi ai giovani che si affacciano a quest’arte con la possibilità di immortalare dal palco i grandi nomi dell’attuale panorama musicale indipendente.


Il backstage
L’arte si è concretizzata anche nel backstage curato nei minimi dettagli da Dissonanze studios, una bella e fresca realtà del territorio che valorizza ogni fase del percorso musicale perché la Musica è una cosa seria.

Una non consueta sinergia inoltre fra le varie testate giornalistiche e radiofoniche ha permesso alla cultura musicale e artistica di non avere barriere di espressione. L’esclusiva è una brutta parola, che rende tutti frenetici ed egoisticamente cattivi, e in questo periodo storico dove non sempre al lavoro artistico viene dato il giusto valore... è bene non sgomitare, ma creare squadra anche perchè insieme è sempre più bello.
Dal backstage sono passati tutti, dagli organizzatori (Mirko Perri e Mario Vitale) agli ospiti, ma anche gli artisti calabresi che erano lì come pubblico, fra cui due cantautori Scarda e Marazzita, bravissimi giovani emergenti che devono essere ascoltati per essere conosciuti e quindi noi che abbiamo grandi mezzi a disposizione e spesso nulla di nuovo da dire, lo abbiamo fatto!
Tripudio ovviamente per Brunori Sas che giocando in casa ha ritrovato quel pubblico che lo conosce da sempre e ha fatto capire un po’ a tutti che bisogna lavorare e non stancarsi di sognare. Arrivederci tristezza!

A volte basta poco, basta una canzone.


Perturbazione - Agosto
1
L'autore

Nadia Macrì

Nadia Macrì, è nata nel 1977 a Zurigo, ma ha vissuto anche in altre città italiane, isole comprese.
Non è chiaro se per vocazione o per bisogno, alterna pittura, radio, canto, web e scrittura all'arte della medicina. Segue con particolare interesse gli artisti emergenti e ama tutto ciò che è alternativo.
Ha all'attivo diverse collaborazioni con emittenti radiofoniche, case discografiche e portali musicali. Collabora con diverse associazioni locali e nazionali per la realizzazione di eventi musicali, ma ama soprattutto comunicare con gli artisti attraverso le sue interviste che conclude sempre con la stessa domanda semi-seria: qual è la nota musicale preferita. Quasi a voler costruire una melodia aggiungendo una nota per volta.
Di se stessa dice: "Ci sono quelli che sanno tenere i piedi per terra. E chi ha sempre la testa fra le nuvole. Nadia è a metà. Tra terra e cielo”.
Cerca
Musica - Ultime news...
25 nov 2019 | 1578
11 mar 2019 | 1935
19 feb 2019 | 2418
17 feb 2019 | 2110
16 feb 2019 | 2036
12 feb 2019 | 1682
9 feb 2019 | 1696
9 feb 2019 | 2329
8 feb 2019 | 1844
7 feb 2019 | 1618
6 feb 2019 | 3021
6 feb 2019 | 1765

Musica

Visualizza tutti gli articoli
Fratelli d'Arte Magazine - Testata giornalistica registrata - Reg. Trib. di L'Aquila n. 4/13
Direttore responsabile Silvia Valenti - Contatti: redazione@fratellidartemagazine.it 
© 2013 Fratelli d'Arte Associazione Nazionale - Tutti i diritti sono riservati - Realizzato da oasiWEB