Oggi è ...
Grazie a tutti...
abbiamo appena raggiunto
1.790.000 visite

I SOLOVOLUME si presentano

"Il rock italiano è in declino, ma grazie alle nuove band in uscita, avrà modo di risollevarsi"

di Riccardo Musacco - 16 ottobre 2014
3012

Il rock è morto, dice qualcuno. Le ruvide sonorità che hanno caratterizzato la musica degli ultimi decenni dovranno lasciare il passo alle nuove generazioni di rappers, cantanti hip hop o ai nuovi fenomeni dei talent? La polemica potrebbe andare avanti all'infinito ma non sembra toccare alcune nuove realtà musicali emergenti che stanno dando al rock una nuova energia e linfa vitale. A tal proposito vi vorremmo parlare di un gruppo di ragazzi terribili, provenienti dalla Romagna, che ci hanno colpito per le notevoli capacità esecutive e compositive.

Sono i SOLOVOLUME, composti dal cantante Denis Burgini, artista versatile, devoto ai più emblematici cantautori nostrani. Il bassista Manuel Magnani, "magister vitae" del gruppo, minuziosa formazione classica. Il piccolo batterista Francesco Turco, fedelissimo dell'Hard rock e, infine Tommy Gardelli, chitarrista prettamente blues, braccio e mente del quartetto. Stili ed esperienze diverse, quindi, che si fondono in un connubio che si preannuncia davvero interessante nel panorama musicale italiano.  La band sta per far uscire, il 30 Ottobre per l'etichetta PMS Studio, il loro primo singolo Senza ragione, che anticiperà l'EP Meccanismo imperfetto. Lo abbiamo ascoltato in anteprima per voi e l'impressione è stata di un brano caratterizzato da sonorità calde e avvolgenti ma, a tratti, anche incisive e  graffianti; notevoli gli arrangiamenti e la voce profonda e penetrante. Il testo, forse, può risultare acerbo e da rivedere ma, siamo certi, col tempo, il gruppo si farà. Ne abbiamo parlato con Tommy Gardelli, leader e portavoce del gruppo.

 

Tommy, Senza ragione è il vostro primo singolo, un rock deciso ma allo stesso tempo melodico, come è nata la vostra band? quali sono state le vostre principali influenze?
I Solovolume sono prima di tutto 4 amici che hanno voglia di suonare assieme e creare una propria identità.Veniamo da esperienze diverse ed abbiamo deciso di unire le nostre conoscenze e i nostri gusti musicali. Le nostre principali influenze sono: Oasis, U2, Rolling Stones, Pink Floyd in ambito straniero..per quanto riguarda il panorama Italiano possiamo citare i Negrita, Bluvertigo e Afterhours..

 

Come si presenterà, invece, l'EP in uscita?
L’ep sarà caratterizzato da sonorità rock 70’ a tratti duri ed altre più dolci. L’ep, come il singolo, lo si potrà trovare e scaricare in tutti gli store mondiali e nei migliori negozi di musica.

 

Avete già una serie di date live in programma?
Finora siamo stati concentrati in studio alla realizzazione dell’ep. Una volta finito in studio seguiranno gli eventi live per promuovere il lavoro eseguito. Stiamo preparando la scaletta per i nostri futuri live!

 

Infine, come vedi il rock italiano, in questo momento? Ci sono dei margini di crescita e di inserimento per voi?
Assolutamente si! La nostra concezione di rock è nuova, evoluta e in fase di sviluppo. Il rock italiano in questo momento è un po' in declino, ma grazie alle nuove band in uscita, avrà modo di risollevarsi!


L'autore

Riccardo Musacco

Nato a Venezia il 21/07/1973, città dove tuttora risiede, consegue la maturità classica nel 1992 presso il Liceo Classico F.lli Cavanis. Fequenta la Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università Ca’ Foscari di Venezia dove ottiene la Laurea in Lettere nel 1998 con una tesi in Storia della Lingua Italiana sui Diarii di Marin Sanudo. Sin da piccolo ha la passione per il giornalismo nella più completa libertà di stampa ed espressione. Frequenta alcuni corsi in questo ambito, come ad esempio quello, organizzato dal Club Unesco di Venezia, di avviamento al giornalismo, fino al Master in Comunicazione e Giornalismo Multimediale a Milano tramite Innovazione Culturale Onlus e il corso di "giornalismo d’inchiesta" istituito dalla casa editrice PaginaUno di Milano. Collabora  con il periodoco sportivo "Il Trimestrale" e il quotidiano australiano di lingua italiana "Il Globo". Frequenta uno stage presso il giornale online www.lavoceditalia.it e dal 2010 al marzo 2013 diviene caporedattore della testata online www.artinforma.it, periodico di arte, cultura e spettacolo. Dal 2007 lavora per la società Teleart srl del Gruppo Best Union Company, società leader nei servizi per eventi culturali, sportivi, fieristici nell'ambito di comunicazione, assistenza tecnica e booking. Dal marzo 2013 è iscritto all’albo dei giornalisti pubblicisti del Veneto.
Cerca
Musica - Ultime news...
25 nov 2019 | 1578
11 mar 2019 | 1935
19 feb 2019 | 2418
17 feb 2019 | 2110
16 feb 2019 | 2036
12 feb 2019 | 1682
9 feb 2019 | 1696
9 feb 2019 | 2329
8 feb 2019 | 1844
7 feb 2019 | 1618
6 feb 2019 | 3021
6 feb 2019 | 1765

Musica

Visualizza tutti gli articoli
Fratelli d'Arte Magazine - Testata giornalistica registrata - Reg. Trib. di L'Aquila n. 4/13
Direttore responsabile Silvia Valenti - Contatti: redazione@fratellidartemagazine.it 
© 2013 Fratelli d'Arte Associazione Nazionale - Tutti i diritti sono riservati - Realizzato da oasiWEB