Oggi è ...
Grazie a tutti...
abbiamo appena raggiunto
1.790.000 visite

La band Kantiere Kairòs canta rock... divino

La rock band cosentina pubblica l'album d'esordio Il Soffio

di Donatella De Stefano - 16 aprile 2015
3116

Dopo il grande successo del 5 aprile, giorno della presentazione del disco Il Soffio, la band rock cristiana, Kantiere Kairòs, non si arresta, continua la sua corsa in tour: il 19 aprile al Caffè Letterario K di Cuore Catanzaro e il 3 maggio alla Giornata Giovanile Diocesana di Cosenza.

La band ha scelto un nome molto particolare: Kantiere Kairòs. Kantiere perchè segna l'inizio dei lavori con un impegno quotidiano, operai per la costruzione di una comunione vera. È uno spazio aperto alla realizzazione comune: dal fonico alla persona che agevola la diffusione del disco, dalla scuola alla chiesa, dalla gente ai preti che aiutano a creare la rete in preghiera e non solo. Kairòs, dal greco “momento propizio” o “momento di grazia”, diventa la chiave per attivare “il tempo giusto” a comunicare quello che Dio vorrebbe da loro.

L’intento è mettere al primo posto nei loro impegni il Kantiere. Le parole del cantante, Antonello Armieri: «Il progetto è nato timidamente, ma con il passare del tempo è divenuto parte della nostra vita. La mattina ci alziamo e decidiamo come coordinarci nel mandare avanti il Kantiere». Vogliono portarlo in giro il più possibile per parlare ai ragazzi di oggi che più di tutti hanno bisogno di un messaggio puro e genuino contro le avversità della società.

«Agli uomini di cuore, a coloro che si ostinano a credere nel sentimento puro. A tutti quelli che ancora si commuovono. Un omaggio ai grandi slanci, alle idee e ai sogni». È una frase di Miguel de Cervantes, universalmente noto per essere l’autore del romanzo di Don Chisciotte della Mancia. Queste poche parole calzano perfettamente al Kantiere Kairòs: una band rock composta da musicisti professionisti che si sono ritrovati insieme per la realizzazione di un’idea: offrire alle persone il messaggio del Signore attraverso la musica.

Il “lievo sussuro”- come il Kantiere Kairòs ama chiamarlo – del disco Il Soffio è giunto a destinazione. Il 5 aprile, la platea dell’Auditorium “A.Guarasci” di Cosenza era interamente occupata. Da ogni paese della Calabria, e non solo, sono giunte persone di ogni età per sentire e vedere lo spettacolo musicale di questi sei ragazzi contraddistinti da grinta e energia per veicolare un messaggio universale: la spiritualità, l’incontro dell’uomo con Dio.

Antonello Armieri, voce e compositore, Gabriele Di Nardo, batteria, Davide Capitano, basso, Giuseppe Di Nardo e Luigi Vizza, chitarre, Roberto Sasso, tastiere e programmazione, hanno dimostrato di essere operai del Kantiere, non solo per l’idea dell’allestimento caratteristico del palco e degli strumenti abbelliti dal nastro giallo e nero a dimostrazione dei “lavori in corso”, ma anche per la loro personalità emotiva che non mancava di professionalità. L’inizio del concerto è stato presentato da Padre Carmine Marrone, amico e sostenitore del progetto, che con commozione ha sottolineato: «questi ragazzi con la loro musica arrivano a toccare l’animo delle persone come nessuno, neanche noi preti possiamo farlo citando e spiegando le parole del Signore».

L’atmosfera era quella giusta. L’intreccio tra la contemporaneità rock della musica e delle parole d’amore è riuscito ad animare il pubblico che batteva le mani e canticchiava i ritornelli dei testi delle canzoni molto orecchiabili. Alle spalle dei musicisti scorrevano proiettate le parole dei testi, due canzoni La Tua Volontà e Dignitosa sono state accompagnate anche da immagini. La prima con un video girato dalla band in Calabria scritto da Davide Imbrogno e firmato dal regista Marco Caputo e la seconda con immagini estrapolate dal film La Passione di Cristo di Mel Gibson.

Un concerto, è vero, ma è stato anche un modo diverso per festeggiare la resurrezione di Cristo con la giusta misura della sacralità e qualche pennellata di tono per arrivare dritto al cuore. La frase “l’apparenza inganna” non si addice a questo gruppo: sono ragazzi di questa generazione con la sola differenza che imbracciano uno strumento, cantano lodando il Signore e parlano della difficoltà della vita.

La tracklist dell’album, presto in vendita anche online, è: Mio Re, La Tua volontà, Liberami (feat. Fil Mama), Galilea, Stella, Cemento Armato, Il Soffio, Dignitosa, Cuore Sacro, Io confesso, Il pozzo, Toccami il cuore, Grazie, In ogni volto (feat. Rosa Martirano).

La gente ha avuto già modo di conoscerli in varie occasioni fra Calabria e Campania. Il live è l’esperienza concreta e tangibile dove il gruppo può parlare, guardare, toccare l’unione con la gente, non c’è separazione tra il palco e la platea.

Il disco invece è la possibilità di ritrovare il silenzio di ognuno in ogni dove. Ed è un soffio. Il soffio.


Kantiere Kairòs - La Tua volontà (Videoclip Ufficiale)
1
Cerca
Musica - Ultime news...
25 nov 2019 | 1578
11 mar 2019 | 1935
19 feb 2019 | 2418
17 feb 2019 | 2110
16 feb 2019 | 2036
12 feb 2019 | 1682
9 feb 2019 | 1696
9 feb 2019 | 2329
8 feb 2019 | 1844
7 feb 2019 | 1618
6 feb 2019 | 3021
6 feb 2019 | 1765

Musica

Visualizza tutti gli articoli
Fratelli d'Arte Magazine - Testata giornalistica registrata - Reg. Trib. di L'Aquila n. 4/13
Direttore responsabile Silvia Valenti - Contatti: redazione@fratellidartemagazine.it 
© 2013 Fratelli d'Arte Associazione Nazionale - Tutti i diritti sono riservati - Realizzato da oasiWEB