Oggi è ...
Grazie a tutti...
abbiamo appena raggiunto
1.680.000 visite

Vasco Live Kom 015

Per Fratelli d'Arte Magazine la galleria fotografica di Andrea Brusa

di Loredana Lanzoni - 26 giugno 2015
1428

Dopo Bari, Firenze e Milano, Vasco è sbarcato al Dall’Ara di Bologna il 22 e 23 giugno. Due serate in cui il “Re degli Stadi” non poteva che confermarsi e registrare il tutto esaurito.
Ottantamila braccia al cielo, quarantamila voci in un unico coro, un turbinio infinito di emozioni e sensazioni questi sono stati i numeri del Dall’Ara per serata.

Per gli innumerevoli fan i suoi testi non sono solo canzoni, ma una filosofia di vita,  quasi un “credo”. Partecipare ad un suo concerto è un’esperienza, un rito, al quale anche un non fan dovrebbe partecipare almeno una volta. Un rito, che come consuetudine, ha termine con Alba chiara quasi a sottolineare la differenza tra chi è “solo” dentro lo stadio e il resto del mondo “fuori”.  Il rocker di Zocca, attraverso le sue canzoni senza tempo, riesce ad accomunare tre generazioni. Ai suoi concerti si possono trovare genitori, figli e talvolta anche nipoti cantare tutti insieme a squarcia gola brani come: Deviazioni, Rewind e Vita spericolata. Proprio grazie alle sue doti comunicative, l’11 maggio 2005, gli è stata conferita la Laurea ad Honoris Causa in Scienze della Comunicazione.

Il Komandante non ha parlato molto, ma ha voluto condividere il ricordo di quando ha scritto il testo della canzone Siamo solo noi avvenuto a soli  400 metri dallo Stadio bolognese.

La band che lo accompagna nel Live Kom 015 è composta da musicisti famosi a livello internazionale: Stef Burns e Vince Pastano alle chitarre, lo scatenato Will Hunt alla batteria, l’imolese Claudio Golinelli aka “Gallo” al basso, il mitico Alberto Rocchetti alle tastiere, per quanto riguarda i fiati Andrea Innesto al Sassofono e Frank Nemola alla tromba, ma anche alla tastiera e per finire l’unica donna, la raggiante corista Clara Moroni. Verso la fine del concerto Vasco ha ricordato anche il chitarrista prematuramente scomparso Massimo Riva. 

La scaletta è composta da molti brani tratti dal suo ultimo album e naturalmente dai sui pezzi più famosi:

  • Sono innocente ma...
  • Duro incontro
  • Deviazioni
  • L’uomo più semplice
  • Dannate nuvole
  • Quanti anni hai
  • Siamo soli
  • Credi davvero
  • Guai
  • Il blues della chitarra sola
  • Manifesto futurista della nuova umanità
  • Interludio live Kom 015/Rockstar
  • Medley acustico: Nessun pericolo…per te/ E…./L’una per te/La noia
  • Quante volte
  • …Stupendo
  • C’è chi dice no
  • Sballi ravvicinati del terzo tipo
  • Rewind
  • Vivere
  • Come vorrei
  • Gli angeli
  • Medly rock: Delusa/Mi piaci perché/T’immagini/Gioca con me
  • Sally
  • Siamo solo noi
  • Vita spericolata
  • Canzone
  • Albachiara 

Le prossime tappe lo vedono protagonista a:

  • Torino il 27/28 giugno
  • Napoli il 3 luglio
  • Messina l’8 luglio
  • Padova il 12/13 luglio

L'autore

Loredana Lanzoni

Nasce a S. Benedetto Val di Sambro (BO) nel 1972. Nel 2011 consegue la Laurea Magistrale in Economia e Management delle Imprese Cooperative e delle ONP.
Ha sempre lavorato in ambito amministrativo-contabile ma fin da piccola nutre la passione per lettura e la scrittura. Le piace ascoltare musica soprattutto italiana.
Cerca
Musica - Ultime news...
11 mar 2019 | 284
19 feb 2019 | 347
17 feb 2019 | 296
16 feb 2019 | 248
12 feb 2019 | 222
9 feb 2019 | 214
9 feb 2019 | 353
8 feb 2019 | 264
7 feb 2019 | 269
6 feb 2019 | 339
6 feb 2019 | 308
5 feb 2019 | 207

Musica

Visualizza tutti gli articoli
Fratelli d'Arte Magazine - Testata giornalistica registrata - Reg. Trib. di L'Aquila n. 4/13
Direttore responsabile Silvia Valenti - Contatti: redazione@fratellidartemagazine.it 
© 2013 Fratelli d'Arte Associazione Nazionale - Tutti i diritti sono riservati - Realizzato da oasiWEB