Oggi è ...
Grazie a tutti...
abbiamo appena raggiunto
1.610.000 visite

La febbre della domenica mattina

Uno Musical che avvince e convince

di Giusy Stefani - 22 giugno 2016
1398

Un prete, un poliziotto e un mafioso, una ragazza da salvare,le suore...

Inizia la scena con una spumeggiante Deloris Van che con la sua potenza vocale ti trascina nella storia tra i gangster e i rosari, colpi di scena che si susseguono a ritmo veloce, tutti i personaggi sprizzano energia, e ti emozionano. Il musical è elettrizzante, come i bravissimi performers (i giovani teenagers di MuMo musical - Modena); Monsignor Hoara, bravo e divertentissimo nei vari momenti intensi e di effetto; Curtis, che ci lascia senza fiato con "gli spari sopra", no no, non quelli di Vasco ma sopra al palco, a lasciare un cadavere a terra...
Che succede poi? La storia si anima, arriva anche Eddy Umidino, altrettanto bravo, che alla fine avrà il suo riscatto.

Tutto il Cast ha dato vita a un Musical che arriva al cuore attraverso momenti intensi, può anche scapparci una lacrima.
Travolge l'intensità e l'energia di questi ragazzi, tutto scorre veloce, anche nei numerosi cambi di scena, con grande professionalità. Belli i brani musicali, cuciti addosso ai personaggi che li rendono protagonisti.
Uno spettacolo che avvince e convince. E' così intensa la carica dei performers che ti trasmettono la voglia di ballare, scatenarti e aprire le braccia con loro. Senza ombra di dubbio l'applauso è strameritato e, quando cala il sipario, vorresti si riaprisse e ricominciasse di nuovo, subito, tutto.

Attenta e curata la regia di Heron Borelli (performer italiano di rillievo); magiche le coreografie di Alessandra Piga; intensa la visione interpretativa curata da Irene Guadagnini. Un cast dentro e fuori dalla scena eccezionale.

L'Augurio è di rivederli presto e tanto. Oggi più che mai c'è bisogno di musica che scalda gli animi, di forza positiva, che faccia vivere meglio!


L'autore

Giusy Stefani

Giusy Stefani è nata a Bologna. È insegnante di Arte, pittrice e appassionata di musica. Scrive poesie da quando aveva 16 anni e ha pubblicato numerose opere su alcuni libri di vari editori in seguito a diversi concorsi. L'ultimo “I poeti contemporanei” - Il cigno.
Di se stessa dice: "Pensavo di volare, lo volevo con tutta me stessa. Avevo deciso di andare in alto, già alla fine delle medie, quando si impone una scelta, io sapevo che non avrei abitato la terra. Mi sono ritrovata all'Istituto d'Arte e all'Accademia di belle Arti. Ho scelto i colori. Subito sono sembrati un'alternativa al mio voler fare la hostess, poi mi sono accorta che da sempre ce li avevo incollati addosso. Cammino con un pennello in mano, un foglio e una matita e ogni giorno provo a mixare un pensiero e un colore e ciò che ne esce, voglio pensare che sia poesia. In un tempo passato ho mixato anche dischi di vinile. La musica l'ho cucita dentro. Mi sono accorta che per volare basta un paio d'ali e il mio cielo è davvero stupendo!"
Cerca
Musical - Ultime news...
27 giu 2016 | 1153
9 apr 2015 | 1204
5 mar 2014 | 4214
6 dic 2013 | 2451
25 nov 2013 | 2615
20 nov 2013 | 3523
2 ott 2013 | 1956
1 lug 2013 | 2463
Fratelli d'Arte Magazine - Testata giornalistica registrata - Reg. Trib. di L'Aquila n. 4/13
Direttore responsabile Silvia Valenti - Contatti: redazione@fratellidartemagazine.it 
© 2013 Fratelli d'Arte Associazione Nazionale - Tutti i diritti sono riservati - Realizzato da oasiWEB