Oggi è ...
Grazie a tutti...
abbiamo appena raggiunto
1.680.000 visite

“Cani acerbi” e “Il romanzo osceno di Fabio”

Due progetti editoriali di Musicaos

di Redazione - 27 febbraio 2014
1658

La collana Smartlit di Musicaos:ed, diretta da Luciano Pagano, nasce con il proposito di raccogliere scritture legate alla narrazione e al raccontare storie, senza preclusioni di forma o genere, né limiti all’espressione che provengano dalla semplicità del dividere il mondo della scrittura nelle due categorie di narrativa e poesia. Testi unici, eterogenei, precedenti letterari, uniti però dalla consapevolezza delle intenzioni e da una attenta cura editoriale. Scritti da esordienti e non. Ecco le parole di presentazione della collana:

Ci sono parole differenti che hanno un’idea di fondo comune nell’aspirazione a trasmettere, nella capacità di raggiungere l’altro senza frenesia, con attenzione. Slim (sottile), slow (adagio), slice (scorcio), slightly (lievemente). Queste parole hanno una radice comune, “sl-“. Abbiamo scelto queste due lettere per dare significato alla nostra prima collana.

 

Il romanzo osceno di Fabio
Il libro dell’autore Luciano Pagano è il primo romanzo italiano scritto interamente in tweet. Nel romanzo si racconta la torbida relazione amorosa tra Fabio, sedicente regista poco meno che quarantenne, e la Marchesa, donna bellissima della quale lui s’innamora. Il terzo escluso è il marito della Marchesa, un ricco industriale che la donna ha già deciso di eliminare, servendosi dell’aiuto di Fabio. Il giovane regista, nei mesi che portano alla costruzione del delitto, lavora alla stesura del suo Film Capolavoro, incentrato sulla presenza occulta degli alieni nella storia dell’uomo, dai tempi dell’Esodo ai giorni nostri, passando per la Seconda Guerra Mondiale.


Copertina Cani Acerbi di Gianluca Conte
La storia de Il romanzo osceno di Fabio inizia nel settembre del 2012, e prosegue per tre mesi, fino al dicembre dello stesso anno, con la pubblicazione del testo su twitter, frammento dopo frammento, 140 caratteri alla volta. In seguito il profilo twitter è stato oscurato dall’autore e il romanzo pubblicato in formato ebook e ora disponibile nella nuova edizione in formato cartaceo.
La fotografia che compare nella copertina de Il romanzo osceno di Fabio è un’opera di Jay Simmons, di rgbstock.com e si intitola Water Pistol.
Luciano Pagano è nato a Novara nel 1975. All’inizio degli anni ‘90 si trasferisce in Salento con la sua famiglia, studia al liceo, si diploma, studia all’università di Fisica, lascia Fisica per Filosofia, frequenta un anno di università in Germania, si laurea con una tesi sul pensiero di Deleuze, Guattari, Foucault e la Società del Controllo, lavora cinque anni in un call-center, lo lascia, vive di scrittura. Dal primo gennaio del 2004 dirige il sito Musicaos.it, rivista online dedicata alla scrittura che, nel gennaio 2014, diviene musicaos:ed. Nel 2008 con i suoi racconti vince due concorsi: con Apocalisse di Giovanni si aggiudica il “Creative Commons in Noir” indetto da Stampalternativa, con Testimone Mancato il “Premio Subway Letteratura”. Ha pubblicato due romanzi: nel 2007 Re Kappa e nel 2010 È tutto normale.

 

Cani acerbi


Il romanzo osceno di Fabio di L. Pagano
È il titolo del primo romanzo scritto da Gianluca Conte. Racconta le vicende di Riccardo, inviato precario di un giornale locale, e Alessio Delmale, contadino km0 e aiutante fidato dell’amico giornalista. Nella noiosa routine di un Salento invernale, costellato di discariche abusive di eternit, dove il calore estivo è un ricordo sbiadito, basta poco perché si apra uno squarcio sopra un mondo che specula dove può, dal dissesto idrogeologico all’immondizia, dalla prostituzione alla corruzione politica. Sembra filare tutto liscio, finché una sera, ai due, non viene riservata una sorpresa. Quale mistero si cela dietro i cerchi di fuoco che fanno la loro comparsa nelle campagne di Scorcia? Cosa si nasconde dietro l’improvvisa ferocia dei Cani?
La copertina di Cani acerbi è firmata da due giovani fotografe croate: Mirna Maric e Martina Maric, sorelle rispettivamente di 19 e 21 anni.
Gianluca Conte è nato a Galugnano, in Salento, nel 1972. Laureato in filosofia, è poeta, scrittore, operatore culturale. Nel 2008 ha pubblicato Insidie e nel 2010 la silloge Il riflesso dei numeri, finalista al concorso nazionale “Andrea Vajola”. La sua terza raccolta, intitolata Danza di nervi è del 2012 e ha vinto il “Premio PugliaLibre” nella sezione “Raccolta lirica”.

 

Le presentazioni a Lecce
La prima presentazione di entrambi i volumi, il 27 febbraio 2014, si terrà presso il FondoVerri (Via Santa Maria del Paradiso, Lecce) alle 19.00. Insieme agli autori interverranno Mauro Marino e Piero Rapanà. La seconda presentazione si terrà il 28 febbraio 2014 alle 19, presso la Sala Civica di Copertino (Via Malta, Copertino), interverranno gli autori.


Cerca
Letteratura - Ultime news...
10 ott 2018 | 314
19 feb 2018 | 810
21 mar 2017 | 868
15 mar 2017 | 746
12 mar 2017 | 828
15 feb 2017 | 1237
14 feb 2017 | 965
31 gen 2017 | 1118
16 dic 2016 | 1482
11 nov 2016 | 1617
20 set 2016 | 1060
25 mag 2016 | 1406

Letteratura

Visualizza tutti gli articoli
Fratelli d'Arte Magazine - Testata giornalistica registrata - Reg. Trib. di L'Aquila n. 4/13
Direttore responsabile Silvia Valenti - Contatti: redazione@fratellidartemagazine.it 
© 2013 Fratelli d'Arte Associazione Nazionale - Tutti i diritti sono riservati - Realizzato da oasiWEB