Oggi è ...

Il giorno dopo, una storia di gratitudine

Esordio letterario di Caterina Fantoni sul terremoto a Modena

di Matteo Franzoni - 2 maggio 2014
4545

La forza della natura che ha il sopravvento, due vite che subiscono lo stesso trauma, due reazioni differenti che si intrecciano per poi allontanarsi e ritrovarsi alla fine di un percorso di vita che lascerà il segno. Il terremoto, ansie, paure, coraggio e spirito di iniziativa.

Tutto questo è Il giorno dopo – una storia di gratitudine, scritto da Caterina Fantoni, al suo esordio letterario.

Un libro che si legge tutto d’un fiato. Il terremoto che spiazza il ritmo e la serenità della ricca e laboriosa Modena, togliendo certezze e speranze alla popolazione. La terra che trema, ripetutamente, vite spezzate, case distrutte, aziende e capannoni crollati e ogni certezza andata in frantumi.

Da qui nascono le storie di Patrizio e Luisa. Lui datore di lavoro che si ritrova con la sede operativa andata a pezzi e lei, sua dipendente, che viene vinta dalla paura e dall’operosità dei suoi colleghi. Lui positivo, fiducioso e instancabile, insieme alla famiglia e ai dipendenti riesce a ricostruire una sede di fortuna per continuare il lavoro. Lei timorosa, sfiduciata continua sì a lavorare ma quasi in stato di shock,  vivendo passivamente ogni evento.

La stessa catastrofe, due reazioni all’antitesi. Lui che infonde speranza, lei che scappa al Sud da un’amica per ritrovare pace e positività. E al rientro dopo mesi decide di rassegnare le dimissioni perché si sente in difetto nei confronti di Patrizio e dei colleghi che hanno continuato a lottare, crederci e crescere invece di scappare.

E qui un finale che non ti aspetti…ma che forse desideravi perché sa tanto di rinascita!

Ognuno di noi potrà rivedersi in Luisa con le proprie paure, titubanze e passività perché la vita alle volte ci mette davanti a difficoltà ed eventi drammatici che ci scoraggiano e ci fanno perdere la speranza. Ma altrettanto vero è che in momenti simili tutti auspichiamo di incontrare sulla nostra strada un Patrizio che con la sua energia e vitalità sappia fare ritrovare anche a noi smarriti la retta via.

Un libro che vi consigliamo di leggere perché riesce a trasformare un dramma in una opportunità, che ci insegna come un evento drammatico può essere la molla per apprezzare di più ciò che si ha e i propri affetti.  Un inno alla vita perché anche dalle tragedie si può imparare…a vivere, e meglio!


L'autore

Matteo Franzoni

Matteo nasce nel settembre del 1970. Sin dai primi anni di vita dimostra un forte interesse per l’arte e la comunicazione. 
Grazie a questa passione si iscrive alla scuola di grafica e arti visive di Bologna, dove sviluppa e affina le sue qualità artistiche. Diplomato nel 1992 si getta anima e corpo nel mondo della grafica, lavorando per varie aziende della provincia bolognese.
Nel 2000 si trasferisce a Fiorano e nel modenese conosce la differenza tra la grafica pubblicitaria e la grafica ceramica, data la specializzazione nel settore ceramico dell’intero distretto.
Negli anni a venire approfondisce la sua passione per la fotografia, facendola diventare parte integrante del suo mestiere. Spazia dai reportage di matrimonio alle foto di eventi e concerti.
Nell'ultimo anno amplia le sue competenze e grazie all'esperienza accumulata negli anni a livello comunicativo decide di intraprendere, unitamente a grafica e fotografia, anche la la professione di giornalista. Scrive e collabora con varie riviste on line come Omnibus e Giornalisti On Line.
Cerca
Letteratura - Ultime news...
10 ott 2018 | 367
19 feb 2018 | 880
21 mar 2017 | 934
15 mar 2017 | 796
12 mar 2017 | 876
15 feb 2017 | 1347
14 feb 2017 | 1035
31 gen 2017 | 1203
16 dic 2016 | 1544
11 nov 2016 | 1676
20 set 2016 | 1120
25 mag 2016 | 1456

Letteratura

Visualizza tutti gli articoli
Fratelli d'Arte Magazine - Testata giornalistica registrata - Reg. Trib. di L'Aquila n. 4/13
Direttore responsabile Silvia Valenti - Contatti: redazione@fratellidartemagazine.it 
© 2013 Fratelli d'Arte Associazione Nazionale - Tutti i diritti sono riservati - Realizzato da oasiWEB