Oggi è ...
Grazie a tutti...
abbiamo appena raggiunto
1.680.000 visite

L'arte nel progetto pugliese #primachetenevai

A sud di nessun nord. L'emigrazione al tempo dei social network

di Alessia Vanìa - 7 aprile 2015
1196

Da qualche settimana è nato un progetto tra la Puglia e Milano che tratta il tema dell’emigrazione in modo propositivo e insolito e si pone l’obiettivo di dare un nuovo punto di vista al tema dell’emigrazione verso il Nord (ma anche all’estero) per trovare lavoro e realizzarsi, specialmente se questa nuova ondata di fuga da sud a nord, riguarda i giovani.

Il progetto, si intitola #primachetenevai e prende spunto da una inflessione tipicamente pugliese e invita a puntare lo sguardo verso le opportunità che la terra di origine offre: prima di andare via, guarda, ascolta, approfondisci, per capire cosa fanno, cosa hanno da dire i tuoi conterranei che decidono di restare.

#primachetenevai nasce con l’obiettivo di essere fin da subito virale i cui i protagonisti sono i singoli cittadini ma anche le imprese, artigiani, studenti e tante altre figure professionali e non, che attraverso l’hastag dedicato, mostrano il loro orgoglio pugliese con immagini, video e racconti di massimo 15 secondi.

Di fatto in breve tempo si è creato un vero e proprio network con un sito e pagine social associate dove è proprio il capitale umano il vero punto di forza per sviluppare e far crescere il territorio creando di fatto una rete di informazione libera e innovativa in cui tutti possono partecipare e far conoscere i propri prodotti, trasmettere il proprio messaggio mettendosi in gioco.

In effetti #primachetenevai è andato a scoprire e in alcuni casi a riscoprire, piccole e grandi realtà che vanno dall’artigianato, all’imprenditoria passando per l’innovazione, la cultura il cibo e l’ambiente.

Qualche esempio? I dolci tipici della tradizione biscegliese come il Sospiro o il Biscotto di Ceglie Messapica, le ceramiche Del Monaco ma anche il lavoro artigianale di Andrea De Simeis, maestro incisore e cartaio o ancora l’esperienza del Maestro Pino Minafra, ideatore del Talos Jazz Festival di Ruvo di Puglia.

#primachetenevai vuol dar voce a tutte quelle realtà che rendono prezioso un territorio gettando ponti e creando strumenti ed esempi positivi specialmente per le nuove generazioni.

A sud di nessun nord, a volte è solo una questione geografica. Resistere è azione e l’azione inizia dai piccoli passi e dal guardarsi intorno. 

Dal primo aprile è partita la campagna di crowdfunding: un mese di tempo per rendere concreto questo progetto attraverso una piccola donazione.

Per sostenere il progetto: http://buonacausa.org/cause/primachetenevai
Contatti: http://www.primachetenevai.it/ - www.facebook.com/primachetenevai


L'autore

Alessia Vanìa

Passione musica ed altri malanni. Sempre alla ricerca di nuove sonorità e nuove voci si dedica con particolare attenzione alla musica emergente e al cantautorato italiano. Scrivere è la sua passione e il suo mondo ideale è una stanza colorata piena di libri e parole sui muri con colonna sonora in sottofondo a fare da compagnia. Se poi unite il suo studio per il mondo social e le nuove tecnologie, la troverete aggrappata ad un grafico sonoro decantando versi in 4/4.
Cerca
Reportage - Ultime news...
5 nov 2018 | 743
8 mag 2018 | 426
6 apr 2018 | 480
10 gen 2018 | 1141
13 nov 2017 | 859
16 ott 2017 | 734
19 set 2017 | 637
3 set 2017 | 515
28 giu 2017 | 791
5 mag 2017 | 9231
29 nov 2016 | 1465
3 set 2016 | 3572

Reportage

Visualizza tutti gli articoli
Fratelli d'Arte Magazine - Testata giornalistica registrata - Reg. Trib. di L'Aquila n. 4/13
Direttore responsabile Silvia Valenti - Contatti: redazione@fratellidartemagazine.it 
© 2013 Fratelli d'Arte Associazione Nazionale - Tutti i diritti sono riservati - Realizzato da oasiWEB