Oggi è ...
Grazie a tutti...
abbiamo appena raggiunto
1.790.000 visite

Il look di Sanremo... promossi e bocciati

Guardando il Festival con Giandomenico Diaferia, hair stylist

di Nadia Macrì - 12 febbraio 2016
1846

Sanremo è Sanremo. Slogan della kermesse più discussa. Quella più seguita, scrutata, controllata. Sanremo è Sanremo lancia musica e mode. Raccoglie tendenze e boccia senza pudore se non si è sul pezzo. A Sanremo con una concentrazione di giornalisti così densa, è difficile però anche non esserlo! Ne hanno per tutti e allora in vicinanza di microfoni e pass non puoi che sfoggiare un sorriso innovativo, però poi scopri che magari sono quelli di Fratelli d'Arte Magazine accompagnati dello staff di consulenza d'immagine ed il danno ormai è fatto, perchè il look non lo scegli al mattino quando ti svegli, l'autenticità la porti sempre con te, anche spettinata, puoi solo decidere se essere di tendenza oppure no, se essere simili agli altri o simili come la Pausini!

Noi guardando il Festival, abbiamo voluto fare uno studio molto curato e approfondito sul look degli artisti in gara a Sanremo, non solo per valutarli, ma per dare anche la possibilità di capire che a volte bisogna spogliarsi dal superfluo e cercare fra mode e tendenze di riscoprirsi belli e veri.

Per questo studio approfondito abbiamo chiesto la valida collaborazione dello staff di un Salone che accoglie e trasforma ogni giorno grandi nomi dello spettacolo, del cinema e dello sport, ma anche gente comune riuscendo a far sentire ogni persona una star, perchè la bellezza nasce sempre dal di dentro. E' lo staff di Maison de Beautè di Torino, presenza importante a Sanremo da diversi anni con Giandomenico Diaferia. Insieme abbiamo guardato il Festival, ma anche gli artisti durante le interviste in Sala Stampa con un occhio particolarmente attento e ci ha fatto scoprire il lato più fashion del Festival.

La moda capelli 2016 sulla colorazione si impronta su tutta la tonalità di biondi ed il platino la fa da padrone, che con una sfumatura sul ciuffo di rosa o viola è super, si chiama hairsplash e qui a Sanremo fra gli addetti ai lavori ne abbiamo visti parecchi! Rispetto ai tagli femminili di tendenza sono gli scalati, se poi è un bel caschetto ancor meglio, ma sempre scalatissimo e con un ciuffo notevole. Tornano di moda infatti i ciuffi importanti che ricordano quelli degli anni '90. Anche le maxi frange voluminose piacciono molto, soprattutto spettinate e sui tagli corti.

 Al Festival di Sanremo la regina dell'acconciatura non è sicuramente Arisa, se sul color rame ci si può passare, che si intona al colore della sua pelle, quel taglio corto non è proprio pettinato alla moda! Mentre Irene Fornaciari è sempre perfetta come anche Dolcenera e dei giovani Chiara dello Iacovo con il suo taglio alla maschietta molto attuale. Madalina Ghenea elegante ed attualissima, tranne la prima acconciatura selvaggia. Sono infatti molto attuali sue acconciature legate allo stile anni '70 . Il colore? Proprio brutto e con una sfumatura tipo bronde, ma aihmé malfatto! Peccato! Noemi, fantastica con il suo colore e l'acconciatura sciolta e mossa laterale... molto bella! Deborah Lurato off! Coda bassa legata, come Francesca Michelin con la sua coda di cavallo! Patty Pravo stupenda nella prima serata con una pettinatura morbida!

I maschietti quest'anno stanno piacendo molto, sobri e semplici come anche Gabriel Garko.

Dunque la parola chiave di quest'anno è morbidezza. Nella vita e anche nel look! Morbidi, anche con qualche taglia in più (come me!), ma leggeri dentro, senza quelle pesantezze che rendono tutti incomprensibili. Morbidi e leggeri, come una canzone... ecco, come una canzone, non proprio quelle della 66ª edizione del Festival di Sanremo!

Bella e brava anche Miele alla quale dedichiamo il finale di questo articolo, con un abbraccio forte. Tutto cambia, anche l'esito di una votazione, ma a Lucio Dalla - che gli Stadio hanno portato sul palco con la sua La sera dei Miracoli e che è presente anche nel cd della cantautrice siciliana - siamo sicuri che tu sia piaciuta e anche a noi! Mentre ti parlo... ti abbraccio!


L'autore

Nadia Macrì

Nadia Macrì, è nata nel 1977 a Zurigo, ma ha vissuto anche in altre città italiane, isole comprese.
Non è chiaro se per vocazione o per bisogno, alterna pittura, radio, canto, web e scrittura all'arte della medicina. Segue con particolare interesse gli artisti emergenti e ama tutto ciò che è alternativo.
Ha all'attivo diverse collaborazioni con emittenti radiofoniche, case discografiche e portali musicali. Collabora con diverse associazioni locali e nazionali per la realizzazione di eventi musicali, ma ama soprattutto comunicare con gli artisti attraverso le sue interviste che conclude sempre con la stessa domanda semi-seria: qual è la nota musicale preferita. Quasi a voler costruire una melodia aggiungendo una nota per volta.
Di se stessa dice: "Ci sono quelli che sanno tenere i piedi per terra. E chi ha sempre la testa fra le nuvole. Nadia è a metà. Tra terra e cielo”.
Cerca
Speciale Sanremo - Ultime news...
18 feb 2019 | 1059
10 feb 2019 | 724
8 feb 2019 | 532
8 feb 2019 | 657
6 feb 2019 | 718
10 feb 2018 | 4844
9 feb 2018 | 2358
6 feb 2018 | 2412
6 feb 2018 | 2545
5 feb 2018 | 2020
20 feb 2017 | 3554
16 feb 2017 | 5159

Speciale Sanremo

Visualizza tutti gli articoli
Fratelli d'Arte Magazine - Testata giornalistica registrata - Reg. Trib. di L'Aquila n. 4/13
Direttore responsabile Silvia Valenti - Contatti: redazione@fratellidartemagazine.it 
© 2013 Fratelli d'Arte Associazione Nazionale - Tutti i diritti sono riservati - Realizzato da oasiWEB